Eremo di Santa Cecilia

Una vista impagabile sulla Valle dell’Adige

Nel comune di Volano, a pochi passi da Castel Pietra, trovi quest’eremo con una vista impagabile sulla Valle dell’Adige, da Trento fino a Rovereto.

Addossata all’imponente parete a strapiombo del Cengio Rosso, la dimora solitaria presenta due piccoli locali: uno serve da ripostiglio, l’altro come cucina per i visitatori.

L’eremo di Santa Cecilia sorge in un luogo tanto suggestivo che, se non può competere con quello di San Colombano per antichità e forme architettoniche, di certo lo supera per la posizione ardita.

Opera nata nel 1611 dalla devozione popolare, la chiesetta raccoglie tuttora intorno a sé la comunità di Volano in occasione del 5 agosto. Fedeli ad una tradizione molto sentita, ogni anno in quella data i cittadini salgono in processione all’eremo per assistere alla Santa messa.

L’origine di tale usanza è avvolta nel mistero. La data coincide con quella del celebre voto fatto dai roveretani a Maria Santissima Ausiliatrice per averli salvati dall’invasione delle devastanti truppe francesi del generale Vendôme.
Queste ultime, giunte in Vallagarina nel 1703, rimasero sulla destra Adige mettendo a ferro e fuoco la Val di Gresta, Mori e i paesi di Isera, Nogaredo, Villa Lagarina, Pomarolo e Nomi, risparmiando solo Rovereto.

Il sentiero che porta all’Eremo non è momentaneamente accessibile.
Se vuoi ammirare l’Eremo da lontano, puoi raggiungere in auto la località Sant’Antonio, salendo lungo la strada in direzione Monte Finonchio, dove si trova un piazzale con una fontana in cui è possibile parcheggiare. Prosegui poi a piedi sulla strada tagliafuoco, che parte sulla sinistra prima del piazzale, fino a raggiungere un punto panoramico con una splendida vista sull’Eremo.

Info e mappa

Eremo di Santa Cecilia

38060 Volano (TN)

Richiedi informazioni

Richiedi info