Palazzi de’ Pizzini

L’arte dei vellutai e della seta in Trentino

Nel centro storico di Ala, i palazzi de’ Pizzini sono due imponenti costruzioni che richiamano l’arte dei velluti e della seta.

Originari di Castellano, i Pizzini giungono ad Ala verso la fine del Cinquecento. Grazie alla fiorente attività tessile, la famiglia vive poi un lungo periodo di splendore che è all’origine del progetto dei due palazzi.

La più antica delle due strutture, palazzo de’ Pizzini – di Lenna, risale alla seconda metà del XVII secolo ed è oggi sede del Museo del Pianoforte Antico e dell’Accademia Internazionale di interpretazione musicale su strumenti d’epoca.

Il palazzo conserva inalterata l’affascinante cornice che dalla metà del Seicento ha suscitato l’ammirazione di artisti, nobili, principi e sovrani. Tra i personaggi noti che vi sostarono ricordiamo Carlo III di Spagna (1708), Carlo VI (1714) e Napoleone Bonaparte, che pernottò nel palazzo durante la prima invasione francese del Trentino (1796).

Il secondo palazzo de’ Pizzini, un tempo unito al primo da un passaggio, è uno dei più autorevoli esempi di architettura barocca della Vallagarina. Vi soggiornarono Francesco I e Maria Teresa d’Austria, numerosi altri imperatori e principi, intellettuali ed artisti come Wolfang Amadeus Mozart, che sostò più volte in Trentino nei suoi numerosi viaggi e soggiorni italiani.

Info e mappa

Palazzi de Pizzini

Via Santa Caterina, 1
38061 Ala (TN)

T: +39 0464 674068 (Per visite guidate su prenotazione - Ufficio attività culturali e turistiche del Comune di Ala)

cultura@comune.ala.tn.it
www.comune.ala.tn.it

Attualmente in restauro.

Ingresso

Visite guidate: su prenotazione.

Richiedi informazioni

Richiedi info