Palazzo Taddei

Tra storia e futuro: il più antico palazzo di Ala

Palazzo Taddei risale al Quattrocento veneziano (XV secolo) e testimonia la vitalità della classe forestiera di un tempo, l’unica che poteva concedersi di costruire o ingrandire le proprie abitazioni.  La famiglia dei baroni Taddei, originari di Firenze, arrivò ad Ala da Verona con l’appoggio dei Castelbarco alla fine del ‘300. Tra i primi a svolgere attività commerciali ed imprenditoriali, Giovanbrunone Taddei in queste stanze avviò la fabbricazione del velluto a metà del Seicento.

Inserito nell’antica via di Villanova nel centro storico di Ala, il palazzo seicentesco presenta una facciata semplice ed austera con portale squadrato e simmetriche finestre di identico disegno, simbolo di forza e potere in società.

Contrasta con questa severità la facciata sul cortile interno dove troneggia un antico pozzo del ‘500 in pietra lavorata. Sul cortile si affaccia inoltre uno splendido loggiato decorato con mascheroni. Nel 1810, proprio tra queste mura, sostò il capo della rivolta sudtirolese Andreas Hofer, in viaggio verso Mantova per essere giustiziato dai francesi.

Il palazzo sarà prossimamente sede del Museo Provinciale del Tessuto di Ala.

 

Info e mappa

Palazzo Taddei

Via Nuova
38061 Ala (TN)

Richiedi informazioni

Richiedi info