Il Barbiere di Siviglia al Teatro Zandonai

Attenzione, questo evento è scaduto! Scopri gli altri eventi

Dove? Teatro Zandonai - Rovereto

Quando?

Finalmente lirica: il teatro di Rovereto torna a cantare

Il teatro Zandonai a primavera debutta nella sua veste originaria di teatro d’opera. Un festival di cinque giorni con eventi ispirati alla Spagna del Siglo de Oro.

Il Teatro Zandonai, costruito  nel 1782 sulla pianta della Scala di Milano,  si affaccia su corso Bettini, di fronte al Mart.  Riaperto al pubblico lo scorso ottobre, sta già ospitando orchestre d’Europa e grandi solisti, ma attenderà fino all’11 aprile per tornare ad essere un teatro d’opera.

Lo farà in grande stile, ospitando l’opera buffa per antonomasia il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, con la direzione artistica di Klaus Broz.

Un debutto che è anche un anniversario: nel 2015 infatti si festeggiano i 200 anni dalla prima ideazione del Barbiere di Siviglia, opera che ruota intorno alla storia d’amore tra l’irresistibile ricchissimo Conte D’Almaviva e la bella Rosina.

Cast di artisti under 35, con le giovani voci locali di Paola Molinari e Vadim Tarakanov affiancati da nomi noti a livello nazionale ed internazionale come Mauro Buda e Alessandro Abis, Edoardo Milletti e Lilly Jørstad che si propongono in anteprima a

Rovereto negli stessi ruoli che canteranno a luglio alla Scala di Milano. La direzione è affidata al Maestro Lorenzo Tazzieri, apprezzato per la padronanza e la precisione del gesto musicale. Un’opera che diventa anche un festival, perché in cinque giorni, a Rovereto, con appuntamenti ispirati alla Spagna del Siglo de Oro e patrocinati dal Consolato Onorario di Spagna a Trento che ruoteranno attorno al Barbiere di Siviglia:

  • due serate da prima scena
  • uno spettacolo d’apertura
  • un giro turistico
  • due conferenze
  • un concerto cameristico
  • uno spettacolo in piazza

Organizza Progetto Opera Rovereto (PRO), che sostiene il progetto del Comitato Pro Cavezzo, nato a pochi giorni dal sisma dell’Emilia per la ricostruzione della palestra di Cavezzo, epicentro della seconda scossa di quel terremoto.

Prevendita dal 23 marzo col circuito di Primi alla Prima presso tutte le Casse Rurali e le filiali BCC.

Apertura della biglietteria il giorno dello spettacolo alle ore 19.00.

Info e mappa

Associazione culturale Euritmus

www.euritmus.com

Social:

Ingresso

  • Platea: Euro 35,00
  • Palchi: Euro 25,00 (intero) – Euro 18,00 (ridotto)
  • Palchi laterali e balconata: Euro 18,00 (intero) – Euro 15,00 (ridotto)
  • Loggione: Euro 15,00

Attenzione, questo evento è scaduto! Scopri gli altri eventi