Sentinelle di pietra: Forte Pozzacchio

Attenzione, questo evento è scaduto! Scopri gli altri eventi

Dove? Forte Pozzacchio - Trambileno

Quando?

Di forte in forte sul Sentiero della Pace

Installazioni di arte contemporanea, una ricca rassegna di spettacoli, letture e presentazioni di novità editoriali.

Sentinelle di pietra: gli appuntamenti di Forte Pozzacchio

Seguendo il Sentiero della Pace – dal Tonale alle Dolomiti, passando per il Lago di Garda – a più di 100 anni dall’inizio delle ostilità fra Austria e Italia, il Circuito dei Forti del Trentino propone la seconda edizione della rassegna “Sentinelle di Pietra. Di forte in forte sul Sentiero della Pace”. L’obiettivo dell’evento è trasformare questi luoghi progettati per esigenze belliche in strumenti di diffusione della conoscenza dalla storia e della cultura della pace attraverso la contaminazione delle arti.

Sono tre gli appuntamenti in programma a Forte Pozzacchio: un’installazione d’arte contemporanea, uno spettacolo teatrale e la presentazione di un libro.

 

ArteForte: “La Babele di linguaggi e di simboli legati ai conflitti”

Installazioni d’arte contemporanea in otto forti trentini

9 luglio ore 16.00
Forte Pozzacchio – Trambileno

Inaugurazione
Studio 53 Arte: Silvio Cattani, Luciano Civettini
PoliArt Contemporary: Matteo Attruia, Paolo Conti, Ivano Fabbri

Ideata da Giordano Raffaelli
Organizzata da Giordano Raffaelli e Camilla Nacci
A cura di Mariella Rossi
Istituzione promotrice: Provincia autonoma di Trento
Istituzioni coinvolte: ASPART–Associazione dei galleristi trentini e ANGAMC–Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea; MART–Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Prende il via da un’idea di Giordano Raffaelli e dal coinvolgimento di quindici gallerie private di tutto il Triveneto il progetto “Arte Forte” che porterà l’arte contemporanea all’interno dell’incomparabile patrimonio di costruzioni belliche di epoca austroungarica riunite nel Circuito dei Forti.
Il tema della prima edizione fa riferimento al quadro storico della Prima Guerra Mondiale per allargare la riflessione fino all’oggi attraverso il punto di vista privilegiato dell’arte. Nelle opere che portano la firma di trenta artisti di diverse generazioni, trentini e altoatesini, nazionali e internazionali, viene richiamata la situazione di commistione di provenienze, lingue e culture che si sono scontrate e incontrate durante il conflitto. Saranno installazioni e sculture che si servono di materiali differenti, dal legno all’acciaio, al neon, opere pittoriche e ancora lavori fotografici e video.

 

Lysistrata

Inserita nella ricca rassegna di spettacoli che prevede un calendario di dodici appuntamenti per dodici forti,  l’originale ambientazione di “Lysistrata” tra pietre cariche di memoria, con effetti sonori e luminosi che metteranno in luce la drammaticità e l’umanità che ancora emanano da luoghi come  questi.

Rinviato al 4 settembre ore 16.00 – Forte Pozzacchio
“Lysistrata” – Trento Spettacoli
da Lisistrata di Aristofane
di e con Maura Pettorruso e Stefano Detassis e con la partecipazione di Pras Band, Coro Arnica e Filodrammatica La Busier

Per parlare della guerra e delle donne, si è pensato alla commedia greca di Aristofane ‘Lisistrata’, capolavoro del teatro classico e ancora oggi attualissima. Per convincere gli uomini di Atene a deporre le armi contro Sparta, Lisistrata e le sue compagne annunciano ai loro mariti un vero e proprio “sciopero del sesso” finché non venga dichiarata la pace tra ateniesi e spartani. Pace che puntualmente arriva, con una rapidità e una facilità che alla diplomazia greca del tempo era del tutto sconosciuta. Uno spettacolo dunque che, partendo dal Centenario della Grande Guerra, porti ad una riflessione più ampia rispetto al dovere individuale nel fermare ogni possibile aggressività umana. Di ieri e di oggi.
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso l’Auditorium comunale di Moscheri – Trambileno

 

La regione fortezza: presentazione del libro di Nicola Fontana

6 agosto ore 17.30
Forte Pozzacchio – Trambileno

Presentato il 7 giugno 2016 presso il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, “La regione fortezza. Il sistema fortificato del Tirolo: pianificazione, cantieri e militarizzazione del territorio da Francesco I alla Grande Guerra” ricostruisce le fasi della pianificazione, della progettazione e della costruzione delle fortezze del Tirolo meridionale tra Ottocento e Novecento. L’autore, Nicola Fontana, responsabile dell’archivio storico e della biblioteca del Museo della Guerra di Rovereto, esamina i rapporti tra la costruzione dei forti e le risorse umane e materiali, l’impatto dei cantieri militari sul territorio, le relazioni tra presidi militari e popolazione, il ruolo delle fortezze nel processo di militarizzazione del confine con il Regno d’Italia, seguendone lo sviluppo negli anni della Prima guerra mondiale e nel dopoguerra.

In caso di maltempo la presentazione si terrà alle ore 20.30 presso l’Auditorium comunale di Moscheri – Trambileno

Info e mappa

Associazione Steval

Casa Sociale Frazione Moscheri

38068 Trambileno (TN)

M: 345 1267009

associazione.steval@libero.it
www.fortepozzacchio.it

Si consiglia a tutti i visitatori di portarsi una giacca a vento o altro indumento idoneo per affrontare lo sbalzo di temperatura tra esterno e l’interno del Forte.

Social:

Download:

Ingresso

Attività ad ingresso libero e gratuito.

Per la visita dell’installazione d’arte contemporanea si richiede il pagamento del biglietto d’ingresso al Forte (intero € 4, ridotto € 2).

Attenzione, questo evento è scaduto! Scopri gli altri eventi