Palazzo Alberti Poja

Un viaggio tra le collezioni trentine

Gioiello architettonico affacciato su Corso Bettini, il Palazzo ospita ancora oggi i raffinati stucchi settecenteschi

Palazzo Alberti Poja costituisce con il Palazzo dell’Annona (sede della Biblioteca Civica) la facciata di accesso alla piazza del MART, il Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e all’Auditorium Melotti. L’edificio, restaurato e riportato all’originaria bellezza a cura del Comune e con il contributo della Provincia Autonoma di Trento, è destinato alla valorizzazione delle raccolte cittadine, nell’ambito di un progetto di sinergia tra varie istituzioni.

Il prestigioso palazzo del conte Francesco Alberti Poja e della baronessa Eleonora Piomarta fu costruito a partire dal 1778, sull’allora Corso Nuovo Grande (ora Angelo Bettini), ampia strada settecentesca che collegava l’antico borgo medievale a Trento. L’architetto Ambrogio Rosmini seguì i lavori di costruzione e già nel 1779 si diede avvio all’abbellimento interno con decorazioni a stucco e dipinte. Grazie al recente restauro sono state portate alla luce altre decorazioni eseguite tra la fine del Settecento e inizio dell’Ottocento. All’interno si conserva la cappella risalente al 1782. Salendo la scala ornata da raffinati stucchi settecenteschi si accede al piano nobile che conserva diversi affreschi eseguiti da Marco Marcola (Verona, 1740-1793) con l’aiuto del fratello Francesco per le quadrature illusionistiche. Sul soffitto del salone centrale spicca il racconto del ‘Giudizio di Paride’.

Attualmente il palazzo è temporaneamente chiuso per riallestimento da parte del Comune di Rovereto.

Info e mappa

Palazzo Alberti Poja

Corso Bettini, 41
38068 – Rovereto (TN)

T: +39 0464 452111
F: +39 0464 452433

urp@comune.rovereto.tn.it
www.comune.rovereto.tn.it/

  • Museum Pass

Richiedi informazioni

Richiedi info