C’è dell’arte, perbacco!

Dove? Museo della Città, Rovereto

Quando?

Dipinti e wine design

Mostra temporanea per esplorare il connubio tra il mondo dell’arte e il vino

Molti artisti hanno tratto ispirazione da libagioni e bottiglie, in tutte le epoche: basti pensare agli affreschi degli antichi romani, al Bacco di Caravaggio (1596-1598), al Bar delle Folies-Bergère di Manet (1881-1882), oppure a La bottiglia di vino di Pablo Picasso (1925).

Diverso è il frequente ricorso alla creatività artistica che, negli ultimi decenni, le cantine più importanti hanno fatto per il proprio storytelling: novelli mecenati, sempre più titolari di aziende vinicole commissionano agli artisti la definizione della propria immagine e della propria identità, con un incontro tra vino e arte che si sviluppa nello spazio delle etichette, pochi centimetri sempre più protagonisti non tanto della semplice confezione di un prodotto, ma di un vero proprio wine design.

La mostra a cura di Fiorenzo Degasperi e Warin Dusatti, illustra proprio questo fenomeno, sempre più presente e interessante. In esposizione bottiglie e dipinti nell’ambito dalle cantine della Vallagarina e dalla collezione privata della cantina Mauro Poli di Santa Massenza: dalle etichette ispirate a quadri famosi di pittori locali fino a veri e propri progetti di residenza d’artista, in un dialogo tra il dipinto esposto e il prodotto imbottigliato che vede il vino come filo, non solo rosso.

Non manca un’ala della mostra in cui ammirare una selezione di nature morte a partire dall’Ottocento fino ai giorni nostri che richiamano paesaggi e abitudini alimentari, e che vedono di conseguenza molto spesso l’uva come grande protagonista delle tavole e dei paesaggi lagarini.

Info e mappa

Museo della Città

Fondazione Museo Civico di Rovereto

Via Calcinari, 18

38068 Rovereto (TN)

T: +39 0464 452800

museo@fondazionemcr.it
www.fondazionemcr.it/museo_della_citta

Download:

  • Fondazione Museo Civico Rovereto
  • Museo della Città

Eventi

Richiedi informazioni

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Richiedi info