I marroni di castione

La raccolta di questo tipo di castagna, coltivata con metodi naturali, avviene direttamente sulle piante, dove esperti “batitori” si arrampicano per percuotere i ricci con delle lunghe pertiche e farli quindi cadere a terra.

Nei boschi di Castione nel Parco del Monte Baldo, dove si svolge anche la Festa ad essa dedicata, si contano circa 2.500 piante, alcune con oltre trecento anni d’età, dalle quali vengono raccolti frutti grandi, a forma di cuore, dal sapore dolce e dalla grana fine. Qui l’ambiente rurale può connettersi in piena coerenza con le risorse naturalistiche del luogo, rappresentate da essenze floreali e botaniche, da antiche faggete nonché da malghe e pascoli d’alta quota.

Dalla lavorazione dei marroni, accostati ai sapori dei vini del territorio ed al calore del caminetto in autunno, nascono ricette e prodotto unici, come i tagliolini di castagne, la birra di castagno, e, per chiudere in bellezza, il celebre Marroncino di Castione.

Richiedi informazioni

Richiedi info

I produttori di Rovereto e Vallagarina

Scopri

I produttori di Rovereto e Vallagarina

Scopri